Gli speciali
torna alla cantina »
Pignolo
Vitigno autoctono. La iniziale ruvidezza si addomestica nei lunghi mesi di maturazione in piccola botte e di affinamento in bottiglia. Profuma di sottobosco e crostata. E’ ottimo con piatti di carni rosse.

Pressoché scomparso fino a pochi decenni or sono, è stato reimpiantato nei Colli orientali da alcuni viticultori curiosi e coraggiosi. Noi lo produciamo da circa vent’anni in piccole quantità, via via aumentate grazie ai convincenti risultati. E’ un vino di potente stoffa, di robusti tannini e notevole complessità. Matura per oltre 36 mesi in barrique, che gli permette di arrotondare gli spigoli giovanili e gli assicura una buona longevità, e riposa circa 4 mesi in bottiglia. Alla vista si presenta rosso rubino, più carico a seconda dell’annata. I profumi sono pieni e fruttati, con note di marasca e di prugna matura. Il gusto, asciutto, conferma le sensazioni olfattive e sottolinea i sentori di confettura di sottobosco, di spezie aromatiche e di frutta sotto spirito. Si consuma con piatti forti di carni rosse e selvaggina.